Prof. Giovanna Midolo

midoloGiovanna Midolo nasce ad Avola il 15 marzo 1922 dove frequenta i primi anni di scuola, continuati poi a Ragusa, ad Avellino e a Noto. A Catania consegue la laurea in Lettere che le consente di esercitare, molto presto, la professione di docente negli Istituti Superiori, peraltro, quasi sempre, a Siracusa presso l’Istituto Commerciale Rizza.

Viene apprezzata, nonostante l’apparente severità, per le sue eccezionali doti umane e culturali e per il suo metodo di insegnamento da numerosi studenti appartenenti a generazioni diverse.
Risale al primo anno d’insegnamento all’Istituto Rizza, nel 1956, la conoscenza e l’inizio della collaborazione con Mons. Migliorisi, sfociata subito nella ideazione e nella realizzazione della “Casa della Studente1” per accogliere giovani studentesse provenienti da diversi paesi della provincia.

casa-studente

La collaborazione, grazie alle sue notevoli capacità organizzative e soprattutto al suo profondo bisogno di impegno cristiano, si estende per le numerose altre associazioni ecclesiali, anche diocesane, guidate da Mons. Migliorisi, quali, soprattutto, l’U.C.I.I.M., l’Azione Cattolica e il CIF.

Parecchi anni della sua vita sono contrassegnati da un’attività instancabile all’interno dell’Istituto di Scienze Religiose San Metodio come segretaria. L’ultimo suo impegno è stato interamente dedicato al’organizzazione del Centro Biblico Emmaus, coronando, con la nascita della Fondazione, quel sogno che, con Mons. Migliorisi, era stato coltivato fin dagli anni ‘60.

Prima di chiamarla a sé, il 31 luglio 2012, il Signore le concede di festeggiare il novantesimo compleanno. Il 15 marzo 2012, nella sede della Fondazione, amici, parenti, soci, ex alunni e persino le sue studentesse della “Casa della Studente” condividevano con lei la gioia per il traguardo raggiunto ed elevavano, durante la celebrazione dell’Eucarestia, officiata da Mons. Greco, preghiere di ringraziamento al Signore per averle consentito di fare dono di sé e dei suoi talenti agli altri, in tutto l’arco della sua vita.

1 – La “Casa della Studente”, che vanta al suo interno una efficiente organizzazione strutturale ed organizzativa, diventa ben presto anche un luogo di incontri culturali e spirituali. Proprio in questo periodo nasce il “sogno” di Mons. Migliorisi, già affascinato dalla pagina del Vangelo di Luca dei discepoli di Emmaus, di creare un “cenacolo di vita e di pensiero” tendente a promuovere cultura, conoscenza della Parola e spiritualità biblica.